Impianto di videosorveglianza e le prescrizioni del Garante

Il provvedimento del Garante del 29 aprile 2004 ha chiarito (al numero 6.2.5) che l´installazione degli impianti di videosorveglianza è ammissibile solo in relazione all’esigenza di preservare la sicurezza di persone e la tutela di beni, che la valutazione di proporzionalità deve essere effettuata in rapporto ad altre misure già adottate o da adottare, come ad esempio la protezione rinforzata di porte e portoni. E anche nel vademecum del 10 ottobre 2013 è stato chiarito che il nuovo articolo 1122-ter del Codice civile relativo alla maggioranza necessaria per approvare la videosorveglianza e le prescrizioni di carattere generale contenute nella normativa sulla privacy si pongono in uno stretto collegamento, che ne presuppone l’applicazione contestuale.

Condividi:

Articoli Correlati

Rifacimento facciate con stonacatura oltre il 10%

L’intervento sull’involucro di un edificio, quando comporta una modifica superiore al 10%, potrebbe richiedere l’adeguamento termico con l’installazione di isolamenti e coibentazione. Il rifacimento delle