Sostituzione delle tapparelle.

Se si rende necessaria la sostituzione della tapparella il proprietàrio deve chiedere l’autorizzazione all’assemblea?

In linea di massima, la sostituzione delle tapparelle non deve essere autorizzata dall’assemblea del condominio. Ciò perché le tapparelle non rientrano tra le cose comuni, essendo di proprietà esclusiva del titolare dell’abitazione. Occorre verificare comunque eventuali indicazioni del regolamento contrattuale di condominio se nel caso di sostituzione degli avvolgibili è necessaria l’autorizzazione dell’assemblea. Nella maggior parte dei casi il regolamento non prevede nulla, di conseguenza il condomino può eseguire le opere senza preventiva autorizzazione dell’assemblea ma senza recare danno alle parti comuni ovvero che determinino un pregiudizio al decoro architettonico dell’edificio.

Il singolo proprietario dovrà avere cura di installare delle tapparelle simili oppure identiche alle precedenti, o comunque delle tapparelle che si collochino armonicamente all’interno del decoro esteriore dell’edificio. Se le tapparelle di tutti i condòmini sono grigie, il singolo proprietario non potrà sostituirle con altre di colore verde; ugualmente, se la struttura o la tipologia delle tapparelle è la medesima per tutti, anche colui che deve provvedere alla sostituzione dovrà avere cura di adeguarsi alle altre.

Condividi:

Articoli Correlati